v3 Guida rapida

Se potete leggere solo una pagina di questo manuale, allora leggete questa. Ecco alcuni suggerimenti per ottenere i migliori risultati da LandscapePro.

 

Aggiungete solo le etichette necessarie

LandscapePro utilizza la modifica mirata per fornirvi gli strumenti migliori per ciascun elemento presente nel vostro paesaggio. Tuttavia, raramente è necessario etichettare tutto nella vostra immagine. Dovete solo etichettare qualcosa se:

+ Volete regolarlo separatamente dal resto della scena

+ È grande e volete usare la mappa di profondità

Tutti i pixel che non sono etichettati possono essere regolati usando gli slider presenti nella sezione Non etichettato, per farli corrispondere alle modifiche che potresti aver impostato nelle altre sezioni.

Regolate le selezioni dove necessario

Le aree devono essere definite con precisione se si stanno apportando cambiamenti drastici, ad esempio la sostituzione di un cielo. Per i cambiamenti delicati, la rilevazione non precisa del bordo sarà molto meno evidente.

È meglio effettuare le selezioni in modo approssimativo e tornare alla sezione Aggiungi e modifica aree in un secondo momento, se necessario.

Non spingete troppo gli slider verso l’alto

Spesso, potete migliorare notevolmente un’immagine con cambiamenti abbastanza sottili. Spingere in su gli slider tanto quanto basta per ottenere i risultati desiderati. Se spingete troppo gli slider, il risultato può sembrare innaturale o falso.

Se state apportando modifiche più drastiche alla vostra immagine, dovrete dedicare più tempo a definire le aree.

Mappa di profondità

LandscapePro utilizza le vostre aree per calcolare una mappa di profondità. La mappa di profondità viene utilizzata per le regolazioni di illuminazione, profondità e profondità di campo. Per fare in modo che queste sezioni funzionino nel modo migliore possibile, gli oggetti alti dovrebbero essere etichettati. LandscapePro usa il punto in cui avete posizionato la linea dell’orizzonte per capire quali oggetti sono alti osservando quali vanno oltre l’orizzonte. Se state guardando verso il basso una scena, posizionando la linea dell’orizzonte più in basso di quanto dovrebbe essere, potete ottenere risultati migliori perché gli oggetti alti potrebbero non raggiungere l’orizzonte nell’immagine.

Sostituzioni delle nuvole

La sostituzione dei cieli richiede una selezione accurata del cielo. Molti strumenti di modifica delle selezioni (come il pennello Albero & Cielo) possono essere utilizzati per migliorare la selezione. Inoltre, lo slider Bordo cielo nella sezione Cielo può essere utilizzato per spingere il bordo della selezione del cielo.

Il fondo dell’area del cielo è usato per capire dove dovrebbe essere la parte inferiore delle nuvole di sostituzione. Se trovate che le nuvole all’orizzonte sono troppo grandi, è possibile che ci siano alcuni pixel di cielo selezionati più in basso. Aprite la sezione Aggiungi e modifica aree per verificare.

Ordine di regolazione

Le regolazioni nel pannello laterale vengono applicate all’immagine dal basso verso l’alto come in Photoshop (cioè l’immagine intera è l’ultima a essere applicata). Alcuni slider, in particolare gli slider di stile nella parte superiore di ogni sezione, possono reagire in modo diverso a seconda di ciò che accade nella parte inferiore della catena, il che significa che alcuni slider possono occasionalmente avere risultati imprevisti quando gli slider di stile sono attivi nelle sezioni successive.

Se ritenete che gli slider siano troppo lenti, provate a disattivare temporaneamente le regolazioni sopra quelle su cui state lavorando.

File di sessione

Se si desidera tornare al processo di modifica in un secondo momento e ricaricare l’immagine e continuare a regolare gli slider, sarà necessario salvare un file di sessione. In LandscapePro questo è un file .lp3. Questo salva l’immagine originale, tutte le selezioni dell’area e tutti i valori dello slider in un file “.lp3” proprietario. Questi file .lp3 possono essere aperti solo in LandscapePro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *